Tivoli Touristic Route

Itinerario - touristic route

La fondazione di Tivoli, il cui nome originario è Tibur, risale al 1215 a.C..

L’insediamento nacque sulla riva sinistra dell’Aniene, dove sorse l’acropoli con i suoi splendidi templi, ancor oggi ammirabili. Già dal I sec. a.C. divenne luogo di villeggiatura per le ricche famiglie romane. Nel II sec. d.C. l’imperatore Adriano scelse Tivoli per edificare la sua magnifica Villa.

Nel corso del Medioevo vennero innalzate caratteristiche casetorri e piccole chiese romaniche, da riscoprire con un’affascinante passeggiata nel centro storico.

Nel sec. XVI ci fu una rinascita sociale anche per merito del Governatore Cardinale Ippolito II d’Este e dei suoi successori. Nacque la famosa Villa d’Este; al contempo la città si arricchì di palazzi gentilizi. Tre l’800 e il ‘900 a Tivoli si verificò un notevole sviluppo industriale, legato alla nascita di cartiere e concerie, nonché alla produzione di energia idroelettrica, grazie alla realizzazione della prima centrale italiana   nel 1886.

Ad oggi la città conta circa 60000 abitanti e gode di fama mondiale per la presenza di due siti Unesco (Villa Adriana e Villa d’Este) e del sito FAI Parco Villa Gregoriana.

Importante frazione è Tivoli Terme, nota per le sue terme di acqua solfurea.

Ad oggi, tra le risorse principali locali si annovera il travertino (lapis tiburtinus), la cui estrazione e lavorazione si registra sin da epoca romana.